intestazione

ARCHIVIO

 

MEMORIA DEL VINO O I GIOCHI DI DIONISO (2000)

Una produzione ERT Debutto: venerdì 21 luglio 2000

produzione Emilia Romagna Teatro, Bologna 2000/Città Europea della Cultura, Teatro de los Sentidos

creazione e regia

Enrique Vargas

creazione e regia

Enrique Vargas - Teatro de Los Sentidos

realizzazione

Rosa Romero, Thomas Roper, Fabrizio Orlandi, Gabriel Hernandez

con

Alizia Borsari, Clare Butler, Carla Carucci, Olivia Corsini, Maria Costantini, Roberto De Sarno, Silvia Ferrari, Umberto Franchini, Gabriel Hernandez, Barbara Pia Jenic, Adele Maria Madau, Arianna Marano, Carlos René Mendez, Patrizia Menichelli, Claudia M

disegno dello spazio e direzione tecnica

Thomas Roper

assistenza alla regia e installazioni plastiche

Rosa Romero

direzione attori

Gabriel Hernadez

ideazione e realizzazione maschere e costumi

Patrizia Menichelli

disegno e realizzazione macchinerie

Umberto Franchini

musiche originali

Gabriel Hernandez, Adele Maria Madau, Franca Pampaloni, Sebastiano Spinella

scenografia

Gabiella Salvaterra

luci

Carlos René Mendez

odori

Barbara Pia Jenic, Silvia Ferrari

produzione

Emilia Romagna Teatro Fondazione

luci

Emilia Romagna Teatro

in coproduzione con

Bologna 2000-Città Europea della Cultura

odori

Bologna 2000

debutto

21/7/2000 Bologna, Sferisterio


Quest’opera è un percorso in compagnia del vino per ritrovare qualcosa che sembra essersi perduto. Un viaggio alla ricerca di quella completezza d’identità che l’uomo ha smarrito da tempo nella frammentazione del sentire e del percepire la realtà, nel suo essere parte di un intero che stenta a ricomporsi nell’eterna dialettica tra razionale ed istintivo, un viaggio sul significato e sulla presenza del dionisiaco nella società contemporanea.
********
La ricerca affonda le proprie radici nel confronto tra l'uomo razionale e l'uomo istintivo, dove il primo deve scomparire per consentire la rinascita dell'altro, dove luce e oscurità sono parte dello stesso universo e prevalgono a seconda del nostro sentire, del nostro stare all'interno della vita. .
Memoria del vino si inserisce in un progetto di largo respiro che comprende altre due opere precedenti: Oracolii e Il filo di Arianna, spettacoli labirintici e individuali nei quali il viaggiatore cercava una propria strada verso l'intimità e la profondità delle proprie sensazioni, quasi a riconoscersi nell'oscurità e nella solitudine di tracciati intricati come le spire del cervello umano. La metafora di questo percorso è il cammino dell'uva. Dove termina il cammino del grano proposto da Oracoli inizia quello dell'uva. Se il grano è crescita, terra, organicità, l'uva è aria, fermentazione, confine sottile tra realtà e finzione, solitudine e convivialità, ebbrezza e saggezza. L'uva è un salto nel vuoto, nella possibile follia liberatrice e propiziatoria di nuove e antiche libertà; l'uva è la strada che ci conduce alla bevanda degli dei, all'ambrosia della conoscenza che purifica e non corrode, che inneggia alla vita e rifugge la morte dei sensi.
Sulla medesima soglia si era fermato il viaggiatore de Il filo di Arianna, al solitario incontro con una delle maschere di Dioniso, il Minotauro incatenato. Ora si tratta di seguire il gioco delle trasformazioni di Dioniso, le sue mille maschere, lo snodarsi delle mille mutazioni e delle mille identità, fino all'incontro con la rottura delle catene che danno origine al Carnevale e alla frenesia collettiva.

Il sito del Teatro de los Sentidos-Enrique Vargas

RASSEGNA STAMPA
"C'è qualcosa di sovversivo nel teatro di Enrique Vargas. Qualcosa cioè che si manifesta con la spinta di un momento innovatore, nel porsi al centro di un'esperienza dell'essere. Fin quasi a richiamare il primato della vita su ciò che vorrebbe cristallizzare l'esistente. Dietro i suoi giochi c'è l'ignoto, c'è il mistero dell'incontro. E c'è l'evocazione di qualcosa che resta nei desideri, perché il teatro non può darlo. Fuori, passato lo spaesamento, si tratta di viverlo."


Gianni Manzella, il manifesto


BIOGRAFIE

Artisti

Enrique Vargas



IMMAGINI

 

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.