intestazione

ARCHIVIO

 

BALLATA DEL CARCERE DI READING (2005)

Una produzione ERT Debutto: giovedì 23 giugno 2005

Ex Chiesa di San Giuseppe, Asti

di

Oscar Wilde

traduzione e adattamento

Elio De Capitani e Umberto Orsini

regia

Elio De Capitani

con

Umberto Orsini, Giovanna Marini

musiche

Giovanna Marini

luci

Robert John Resteghini

suono

Marco Olivieri

capo elettricista

Andrea Modica

produzione

Emilia Romagna Teatro Fondazione , Teatro Eliseo


Nel 1895, Oscar Wilde, in seguito a una causa per diffamazione da lui intentata al duca di Queensberry, fu a sua volta accusato di comportamento contrario alla morale pubblica e condannato a due anni di carcere, che scontò nella prigione di Reading. Questa terribile esperienza è all’origine della Ballata del carcere di Reading, una delle sue opere più autentiche, più scopertamente sincere.
La ballata è un lamento poetico, esistenziale: racconta la storia dell’impiccagione di un giovane detenuto colpevole di omicidio e delle reazioni dei suoi compagni di pena. Nel testo si susseguono due parti: quella che descrive la convivenza con un condannato a morte ed evoca il rituale assurdo e feroce dell’esecuzione, e quella che contiene la meditazione, profondamente religiosa, sui mali del mondo e sulla redenzione.
L’arte di uno dei maggiori interpreti del teatro italiano incontra la più grande rappresentante della musica popolare italiana in uno spettacolo intimo e dolente.


BIOGRAFIE

Artisti

Umberto Orsini



IMMAGINI

 

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.