intestazione

ARCHIVIO

 

COSI' E' (se vi pare) (2007)

Una produzione ERT Debutto: martedì 6 novembre 2007

Modena, Teatro Storchi

di

Luigi Pirandello

regia

Massimo Castri

con

Marco Brinzi, Corinne Castelli/Marta Iagatti, Giorgia Coco, Chiara Condrò, Andrea Corsi, Francesca Debri, Manuela De Meo, Michele Di Giacomo, Federica Fabiani, Alessandro Federico, Diana Hobel, Rosario Lisma, Antonio Giuseppe Peligra

scene e costumi

Claudia Calvaresi

luci

Robert John Resteghini

suono

Franco Visioli

regista assistente

Marco Plini

assistente alla regia

Thea Della Valle

direttore tecnico

Mauro Brecciaroli

direttore di scena

Robert John Resteghini

foto di scena

Marco Caselli

produzione

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Nuova Scena - Arena del Sole Teatro Stabile di Bologna

con il sostegno della

Fondazione Cassa di Risparmio di Modena


Così è, (se vi pare) è un testo che Massimo Castri ha frequentato nell’arco della sua carriera già due volte e che gli è valso il Premio Ubu come miglior regia nel 1980. Torna a lavorarci per sviscerare quegli aspetti che nella versione teatrale con Luisa Rossi e in quella televisiva con Valeria Moriconi, ancora non aveva esaurito.
La commedia è tratta dalla novella La Signora Frola e il Signor Ponza, suo genero e già nel suo titolo sfodera un sapore ironico, racchiude quella problematica esistenziale, sviscerata successivamente in Uno, nessuno, centomila, dell’impossibilità di avere una visione unica e certa della realtà. Esito della scuola di Alta Formazione, organizzata da Emilia Romagna Teatro Fondazione grazie al finanziamento del Fondo Sociale Europeo e della Regione Emilia Romagna, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena lo spettacolo ruota attorno agli interrogativi posti dalla comunità, ansiosa di etichettare e ridurre a un ruolo ben definito, alla Signora Frola circa il suo strano comportamento in famiglia.
Il regista e l’ente hanno accolto la sfida di lavorare con attori anagraficamente più giovani di quello che il testo richiederebbe, ma non privi di significative esperienze capaci quindi di restituire un’inedita chiave di lettura a questa commedia andata in scena nel 18 giugno 1917 che scaturì nel pubblico “sconcerto, intontimento, esasperazione e sgomento” come riporta lo stesso Pirandello. Il testo, nel 1925, venne modificato, inserendo nuovi effetti comici, mostrando di aver fatto proprie le preoccupazioni sceniche della prima versione.


BIOGRAFIE

Artisti

Massimo Castri



IMMAGINI

 

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.