intestazione

ARCHIVIO

 

IL SACRO SEGNO DEI MOSTRI (2007)

Una produzione ERT Debutto: sabato 14 luglio 2007

Cividale del Friuli, Mittelfest

ideazione e regia

Danio Manfredini

con

Simona Colombo, Cristian Conti, Afra Crudo/Patrizia Aroldi, Vincenzo Del Prete, Danio Manfredini, Giuseppe Semeraro, Carolina Talon Sampieri

luci

Maurizio Viani

responsabile tecnico

Paolo Pollo Rodighiero

macchinista

Fatmir Gjoka

produzione

Emilia Romagna Teatro Fondazione, CTB Teatro Stabile di Brescia

in collaborazione con

Mittelfest 2007

corealizzazione

Théâtre de la Place – Liegi, Théâtre National de Bretagne – Rennes

si ringrazia

La Corte Ospitale - Rubiera Armunia Festival - Castiglioncello


Per Danio, per la sua sensibilità sottile ed esasperata, i matti non sono molto diversi da noi. Sono solo persone che vivono e sentono con troppa intensità sensazioni ed emozioni, e per questo sono insieme fragili ed eccessive, inquiete e instabili. Ai suoi occhi la follia, sembra di intuire, è una ferita che ci portiamo tutti dentro, ma che le regole e le convenzioni sociali riescono a occultare, a sedare, a consolare, un dolore che gli affetti possono farci dimenticare. Oliviero Ponte di Pino

Dopo Cinema Cielo vincitore del Premio Ubu 2004 come miglior spettacolo, Emilia Romagna Teatro Fondazione continua la collaborazione con Danio Manfredini, artista che da anni porta avanti un lavoro basato su una ferrea precisione e disciplina che, unite alla straordinaria sensibilità che lo caratterizza, danno vita a piccoli gioielli di intensa emozione.
Questo lavoro di Manfredini oltre che da Ert è sostenuto produttivamente da un altro Teatro Stabile italiano, il CTB di Brescia, e da due prestigiose strutture europee, il Théâtre National de Bretagne di Rennes e il Théâtre de la Place di Liegi.
A questi si aggiunge la collaborazione del Mittelfest 2007, dove lo spettacolo ha debuttato il 14 luglio 2007.
Il sacro segno dei mostri indaga il mondo e l’atmosfera del disagio psichico, un tema molto caro a Danio Manfredini che per anni ha insegnato pittura in una casa di cura di Milano per malati psichiatrici. I sentimenti, le sensibilità di alcune di queste figure, sono il fulcro della creazione. La traccia creativa di un dolore fatto qui poesia, di stati di corpi, di menti, qui declinate nel riscatto momentaneo di una drammaturgia, nella vita di scena, a partire dalla scena della malattia, scena drammatica senza copione che le vite dei malati di mente offrono al mondo nel chiuso di case di accoglienza o strutture di assistenza. Quel mondo cui Manfredini dà luce e parola.





BIOGRAFIE

Artisti

Danio Manfredini



IMMAGINI

 

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.