intestazione

ARCHIVIO

 

BIOGRAFIE: Teatro delle Albe

Il Teatro delle Albe Ŕ una trib¨ teatrale nata a Ravenna nel 1983.
Questi sono gli assi fondanti della sua poetica.

1. La drammaturgia come messa in vita. Che si tratti di resuscitare gli antichi (Aristofane, Jarry, Shakespeare), che si tratti di scrivere nuovi testi, la drammaturgia di Marco Martinelli (Premio Ubu 1997 per la drammaturgia sui classici, Premio Hystrio 1999 per la regia) costruisce la scena per slanci vitali, cortocircuiti tra l'anima e la societÓ, invenzioni linguistiche e fantastiche. I testi e le riscritture di Martinelli, ricchi di umori, di sofferenti sarcasmi, di grotteschi ribaltamenti, raccontano di noi e delle nostre ferite, interiori e politiche.

2. L'attore come artista, l'attore come asino sapiente. Guidati da una strepitosa Ermanna Montanari (Premio Ubu 2000 come miglior attrice italiana), gli attori delle Albe sono artisti in dialogo con il drammaturgo-regista, presenze cariche d'energia, feroci nel trapassare dal comico al tragico, nell'impugnare accanto all'italiano le lingue madri (il dialetto romagnolo, il wolof senegalese), o nel portare in scena la loro spericolata forza di non-attori (come i Palotini, gli adolescenti ravennati nella riscrittura dell'Ubu di Jarry, o come gli spiritelli africani del bosco shakespeariano).

3. Il teatro come CREAZIONE, alchimia di linguaggi. La scena delle Albe Ŕ a-gerarchica: le luci e i suoni creano mondi come gli attori e il regista, ogni linguaggio interagisce e cresce con gli altri. Determinanti in questo senso le collaborazioni di Cosetta Gardini, che insieme a Ermanna Montanari firma le scene e i costumi, Vincent Longuemare, progetto luci, Luigi Ceccarelli, musicista (Premio Ubu 2002 per le musiche del Sogno di una notte di mezza estate del Teatro delle Albe).

4. Il teatro come radicale, visionario confronto con la polis.
La polis Ŕ Ravenna, in cui le Albe hanno fondato Ravenna Teatro, (Premio Ubu 1996 per l'impegno e la ricerca linguistica), un Centro teatrale aperto alla sperimentazione dei linguaggi e ai nuovi gruppi, e incontrano centinaia e centinaia di giovani, ogni anno, lavorando nelle scuole medie superiori della cittÓ, in quella che hanno paradossalmente definito non-scuola. La polis Ŕ Dakar, dove le Albe inventano un teatro diretto da Mandiaye N'Diaye, attore senegalese, anima nera della compagnia.
La polis Ŕ il mondo, dove le Albe hanno portato i loro spettacoli, dalla Francia all'Iran, dagli U.S.A. alla Germania, dalla Serbia alla Svezia.

Per dirla con Dalý, le Albe sono ultralocali.
Per dirla con Jarry, le Albe sono ubuniversali.


PRODUZIONI RELATIVE:

SALMAGUNDI SALMAGUNDI (2004) FAVOLA PATRIOTTICA Una produzione ERT favola patriottica di Marco Martinelli
drammaturgia e regia Marco Martinelli
con Luigi Dadina, Maurizio Lupinelli, Alessandro Renda, Alessandro Argnani e i 15 attori del corso "Epidemie-Percorso per la crescita professionale dell'attore"
Teatro delle Albe

NEGLI ANNI

BIOGRAFIE

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.