intestazione

ARCHIVIO

 

BIOGRAFIE: Teatro Due Mondi

Il progetto Teatro Due Mondi nasce nel 1983, e dal momento della fondazione il gruppo inizia un lungo viaggio alla "ricerca" del proprio modo di fare (e pensare) il teatro. Da principio, tutto ciò che si sa è quello che non si vuole essere e quello che non si vuole fare. Così, abbiamo a poco a poco tentato di arrivare a capire le nostre necessità e i nostri desideri cercando la verifica nel lavoro.
Fin dai primi spettacoli ci siamo avvicinati all'esperienza del "teatro di gruppo", che proseguiva in Italia il movimento dei collettivi teatrali e, nello stesso tempo, continuava a lavorare sulla direttrice tracciata dalle avanguardie storiche, poi approfondita dal Terzo Teatro (nome col quale si identifica un importante gruppo di teatranti). Perché quella ci sembrava la strada, quella che tentava di costruire teatro a partire dall'attore, visto come una macchina dalle centomila soluzioni tecniche.
Nel 1986-1988 abbiamo fermato il lavoro di produzione di spettacoli, e abbiamo tentato una sorta di primo bilancio, un confronto dei risultati di cinque anni. Frutto di quella riflessione sono uno spettacolo (Ubu Re), un libro che ne è parziale testimonianza (Come un bambino in rivolta, il libro di Ubu), e probabilmente ne siamo usciti anche con una più precisa identità di lavoro (pur se la ricerca non è certo finita, e stiamo cercando ancora le risposte a molte domande).
La nostra produzione è suddivisibile in tre principali gruppi: spettacoli di teatro di strada (Fiesta, L'incredibile storia della candida Erendira da Marquez); teatro ragazzi (Il cerchio di gesso da Brecht, La fattoria degli animali da Orwell, Il Cyrano de Bergerac (ovvero il cavaliere diseguale) da Rostand, Il Principe delle Favole, Belli pagliacci; letture per le biblioteche: Il gatto del Cheshire, Le favole degli uomini e degli animali); e teatro di parola (La piccola casa dei grilli).
E se lavoriamo di frequente nei "luoghi deputati" del teatro, resta prioritario per noi cercare delle strategie per la distribuzione degli spettacoli che portino anche fuori dai circuiti ufficiali, perché vogliamo essere presenti là dove si può trovare ancora un "senso" diverso, uno spettatore diverso del teatro: nei centri sociali, nei circoli, e nelle scuole, in quelli che sono troppo spesso territori dimenticati, frontiere incustodite e quindi estremamente ricettive.
Il nostro percorso di lavoro e di studio prosegue da circa quindici anni nella stessa direzione, in questa fine di secolo, e grazie a questo (o nonostante questo) il gruppo è cresciuto numericamente sia negli attori che nei collaboratori, è cresciuto il nostro impegno produttivo e il numero di piazze nelle quali mostriamo il nostro lavoro. Uguali e diversi, perché abbiamo maturato una coscienza diversa, che si è definita attraverso le molte produzioni, le esperienze laboratoriali e di incontro con maestri (tra i quali non possiamo non ricordare Jerzy Grotowski e Eugenio Barba, coi quali abbiamo lavorato nel continuo tentativo di sviluppare una poetica che volevamo completamente nostra, autonoma, ma senza disconoscere le nostre radici, ma anzi in rapporto dialettico con esse), e soprattutto attraverso la presentazione degli spettacoli in Festival e progetti importanti, in Italia e all'estero.
E per questo ancora definiamo il nostro come teatro di gruppo, perché le scelte le affrontiamo quotidianamente con i compagni, e condividiamo la discussione su tutti gli aspetti del lavoro.
La nostra è una azione che definiamo tuttora di "ricerca": la sperimentazione è compagna presente nel lavoro, ed è un momento vitale del processo di autopedagogia che è sempre in atto.

Teatro Due Mondi


PRODUZIONI RELATIVE:

IL CERCHIO DI GESSO (1994) Una produzione ERT di Gigi Bertoni da Bertolt Brecht
regia Alberto Grilli

IL CYRANO DI BERGERAC IL CYRANO DI BERGERAC (1999) OVVERO IL CAVALIERE DISEGUALE Una produzione ERT di Gigi Bertoni
liberamente tratto dall’opera di Edmond Rostand
regia Alberto Grilli

LA FATTORIA DEGLI ANIMALI LA FATTORIA DEGLI ANIMALI (1996) Una produzione ERT di Gigi Bertoni da George Orwell
regia Alberto Grilli

IL PRINCIPE DELLE FAVOLE IL PRINCIPE DELLE FAVOLE (2001) Una produzione ERT di Gigi Bertoni
regia Alberto Grilli

SANTA GIOVANNA DEI MACELLI SANTA GIOVANNA DEI MACELLI (2005) Una produzione ERT di Bertolt Brecht

regia Alberto Grilli

con Beatrice Cevolani, Stefano Grandi, Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa, Delia Trice, Renato Valmori

LA FATTORIA DEGLI ANIMALI LA FATTORIA DEGLI ANIMALI (2005) Una produzione ERT testo Gigi Bertoni
regia Alberto Grilli
con Stefano Grandi, Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa,
Delia Trice, Renato Valmori

scene e costumi Maria Donata Papadia
progetto luci Marcello D’Agostino
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione - Teatro Due Mondi

NEGLI ANNI

BIOGRAFIE

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.