intestazione

ARCHIVIO

 

BIOGRAFIE: Daniela Giordano

Si è diplomata all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico" di Roma nel 1983. Ha studiato canto lirico con Lydia Stix Agosti. In teatro è stata protagonista di molti spettacoli diretti da Luca Ronconi (Il sogno di Strindberg), Giancarlo Sepe (Zoo di vetro di Williams al fianco di Olga Villi; Victor o i bambini al potere di Vitrac, al fianco di Umberto Orsini; Processo a Gesù di Fabbri), Juri Ljubimov (II festino in tempo di peste di Puskin, con Remo Girone), Franco Però (Cavallo in fuga di Walzer, Asti Teatro 1998; Singoli di Siciliano), Piero Maccarinelli (Maligne congiunture di Clementi), Massimo De Rossi (Melampo di Flaiano, Asti Teatro 1987), Gigi Dall'Aglio (In una notte come questa di Compatangelo), Walter Manfré (Taormina Arte, Voglia di pentimento di Vittorio Franceschi), Giancarlo Gobelli (Troilo e Cressida di Shakespeare, Edoardo II di Marlowe), Gabriele Lavia (Riccardo II).
Al Festival di Asti presenta nel 1986 il fortunato recital Al Tabou di Saint Germain-des-Près, per il quale riceve il riconoscimento AGIS - FederFestival. Nel 1993 vince la Maschera d'Oro, Premio IDI per l'interpretazione de La tana di Alberto Bassetti, con la regia di Antonio Calenda.
Al Festival di Asti 1999 ha portato in scena Chaos Debout di Véronique Olmi, diretta da Marco Camiti. Dal 1994 fonda e dirige la compagnia teatrale Alcantara con la quale nell'edizione 1995 del Festival di Asti Teatro presenta come regista e interprete il monologo Chi, o Saffo, ti fa torto? del giornalista e poeta Dino Villatico. Cura l'adattamento teatrale e la regia dello spettacolo Decameron dall'opera di Boccaccio, rappresentato con successo in Italia, Germania e Olanda, Stati Uniti d'America e Canada, e di Girotondo di Schnitzler.
Conduce il laboratorio e la messa in scena di Fuenteovejuna di Lope de Vega, con i detenuti della VI sezione di Regina Coeli e la sua compagnia, progetto prodotto dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali. È tra i registi del "Gruppo Anja", nato dalla riflessione seminariale teorico-pratica organizzata da Mario Martone, nel marzo 1999.
Come cantante ha tenuto concerti per l'Accademia di Francia. In cinema e televisione ha lavorato con Peter Del Monte, Ettore Pasculli, Giuseppe Piccioni, Paolo Poeti, Roberto Giannarelli, Italo Moscati, Maurizio Zaccaro, Elisabetta Lodoli e Salvatore Maira, che l'ha diretta in un ruolo protagonista nel film Donne in un giorno di festa, Premio Calabria Cinema alla migliore attrice (1993).
Lavora al Teatro di Genova dal 1996, per il quale è stata Anna Petrovna nell'Ivanov di Cechov, diretta da Marco Sciaccaluga, Maureen in La bella regina di Leenane di McDonagh diretta da Valerio Binasco e Elmìre in Il Tartufo di Molière diretta da Benno Besson.
Ha curato la regia della mise en espace Bintou di Koffi Kwahulé e dello stesso autore ha diretto e interpretato Jaz, in prima mondiale.


PRODUZIONI RELATIVE:

EDOARDO II EDOARDO II (1994) Una produzione ERT di Christopher Marlowe
regia Giancarlo Cobelli

IL FESTINO IN TEMPO DI PESTE IL FESTINO IN TEMPO DI PESTE (1985) Una produzione ERT dalle Piccole Tragedie
di Aleksandr Puskin
adattamento e regia Yuri Lyubimov

LA COMMEDIA DELLE PAROLE LA COMMEDIA DELLE PAROLE (1998) Una produzione ERT di Arthur Schnitzler
regia Renato Carpentieri

NEGLI ANNI

BIOGRAFIE

NUOVO SITO

Clicca qui per accedere al nuovo sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena
realizzazione sito internet Web and More S.r.l.